Mamme blogger, le responsabilità di una influencer

mamme blogger influencer instamamme

Ai tempi della pandemia si rafforza la rete di mamme blogger per supportarsi a vicenda e scambiarsi consigli

Da alcuni anni è esploso il fenomeno delle mamme blogger, delle mamme influencer, delle instamamme.
No, non parlo di me, ma di tutte quelle ragazze normali che hanno iniziato a raccontarsi in maniera genuina e veritiera, non per apparire ma per essere di aiuto.
Ecco, su questo, magari, ci troviamo d’accordo.

Io stessa non ho mai amato essere al centro delle attenzioni. Se ho deciso di scrivere qui (e sono ormai quasi due anni) è solo per condividere emozioni, informazioni e le paure di essere mamma. Spesso raccontando anche cose intime

E non si finisce mai…
E’ una evoluzione continua.

Come mamma blogger credo di avere una responsabilità verso le altre ragazze come me.
La pandemia mi ha cambiato, e non sono sicura di essere migliorata. Le mie paure sono aumentate e il senso di angoscia e di incertezza per il futuro mi accompagnano.
Eppure bisogna continuare a dare forza e allegria ai nostri figli, nonostante tutto.
Ma come? Per esempio leggendo post genuini sui blog che preferisci (io faccio così).
Oggi l’unica cosa che vogliamo è poter fare le piccole cose che facevamo anche distrattamente fino a febbraio 2020, prima dell’inizio di questo interminabile tunnel.
Confrontarmi e sapere cosa passa nelle teste di giovani mamme come me mi sta aiutando tantissimo.

Le mamme blogger possono fare la differenza perchè sono davvero tante ed hanno un enorme seguito

MAMME BLOGGER QUANTE SONO?


Secondo alcune ricerche, in Italia, sarebbero 4mila ma bisogna considerare che alcune non hanno vita lunga.
Spesso si parte con le migliori intenzioni ma, poi, ci si rende conto che non c’è il successo sperato e si abbandona presto.

Ci sono anche esempi di longevità, come la storia di Alessia De Bonis (chissà magari è un record!) che ha aperto il suo primo blog nel 2001
Posso dire con certezza, però, che a fine 2020 l’hashtag #mammeblogger su Instagram conta 380mila post il che è un numero davvero alto se si considera che si tratta di post in lingua italiana. Nulla in confronto a #instamamme che conta 2,5 milioni di post…


Certo non tutte le mamme che postano hanno profili importanti ma sono pur sempre seguiti.
Le chiamano nanoinfluencer o microinfluencer perchè con il loro seguito di circa 1000 follower possono avere l’attenzione di un piccolo drappello di ragazze molto simili tra loro.

Ecco perchè anche i piccoli blog o gli account Facebook e Instagram di mamme possono essere importanti. Soprattutto oggi, ai tempi del Coronavirus.
Ci sarà, infatti, sempre bisogno di condividere opinioni ed esperienze. Ci saranno sempre mamme alla ricerca di risposte giuste.
Le mamme blogger possono colmare questo bisogno se lo fanno con spirito davvero altruistico.

I MEDIA AUTOREVOLI MORTI PER IL COVID


Non so se avete notato ma, soprattutto con lo scoppio della crisi del Coronavirus, l’informazione italiana sembra essere andata nel caos (come del resto l’intero Paese).
Avere informazioni certe è diventato impossibile. Persino su un argomento come sintomi, contagio, decorso del Coronavirus. Anche i numeri vengono interpretati a seconda degli interessi sottesi.
In questo clima di incertezza e disinformazione essere genitori e mamme è un incubo. Si rischia un generalizzato senso di sfiducia verso tutti.
Che si fa?
Ecco allora che rivolgersi alla propria rete di “compagne di avventura” può fare la differenza.


Ritrovarti a discutere sotto i post Instagram o nei gruppi Facebook può fornire una ventata di speranza, informazioni e forza a giovani donne spesso sole e senza punti di riferimento.
Non una seduta terapeutica dallo psicanalista ma i benefici possono essere molto simili.

IL CASO DI CHIARA FERRAGNI


A marzo 2018, Chiara Ferragni, regina incontrastata delle fashion influencer con 13 milioni di follower su Instagram, ha dato alla luce il figlio Leone. Da allora si è trasformata in una mamma influencer a tutti gli effetti.
(Anche io ho dato alla luce un figlio con il nome di Leone… ma era il 2015, almeno in questo sono arrivata prima di Chiara!)

Mentre i post di moda e bellezza che l’hanno resa famosa sono ancora parte integrante del suo profilo, Chiara Ferragni sta ora sviluppando una nuova immagine diventando una delle mamme digitali più influenti del web. Un vero cambio di direzione editoriale che ha avuto un impatto diretto sulla sua comunità.

E non è un caso che persino le istituzioni si rivolgano alla Ferragni per veicolare messaggi importanti come avvicinare i giovani all’arte oppure essere sollecitata direttamente dal premier Giuseppe Conte affinche lei, la regina delle influencers, spiegasse ai giovani l’importanza di usare la mascherina per evitare contagi.

Ecco, allora, spiegato il ruolo dell’influencer marketing ai tempi del Coronavirus.
Chi è autorevole ed è seguito è anche colui che realmente e genuinamente può influenzare gli altri.
Questo può aiutare anche a separare le vere mamme blogger influencers da quelle che sono salite soltanto su un treno in corsa per convenienza.

IL FUTURO DELLE MAMME BLOGGER E DELL’INFLUENCER MARKETING’

La crescita di tanti profili di mamme blogger favorisce anche il rafforzamento di una rete fra le mamme.
Il rapporto di fiducia tra la Digital Mum e l’influencer sarà ancora più forte nel 2021.

L’ammirazione, l’ispirazione o il riconoscimento, la connessione emotiva tra l’influencer e gli iscritti è un’opportunità per promuovere idee, consigli, esperienze e non solo prodotti o servizi a questa comunità di mamme digitali.

Le mamme blogger e influencers del futuro saranno quelle che riusciranno a dimostrare davvero la loro autorevolezza e trasparenza, generando fiducia nel loro pubblico grande e piccole che sia.
Dunque, prima la fiducia e, poi, l’influenza (e la vendita di prodotti).

Siamo tutti un pò più scafati.
Ormai sappiamo che tutti vogliono diventare influencer per arricchirsi o per avere prodotti gratis (sigh!).
Ma questo tipo di figure scomparirà presto perchè il calo di fiducia nei loro confronti aumenta con la consapevolezza delle persone.

0 Condivisioni
Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
0 Condivisioni
Share
Tweet
Pin