Pasta di sale: ricetta e lavoretti facili per bambini

Pasta di sale: ricetta e lavoretti facili per bambini

Vi racconto come abbiamo realizzato queste belle piantine grasse che fanno bella mostra di sè sulla nostra mensola in salotto

Oggi vi racconto come abbiamo realizzato, io e Leone, queste belle piante grasse. Il segreto? Pasta di sale: ricetta e lavoretti facili ma belli da vedere. L’ideale per i bambini che trascorrono così ore impegnati in attività e passatempi istruttivi.

Davvero alla portata di tutti.
Come vi ho già detto più volte non sono una artista, nè particolarmente brava nella manipolazione, nel disegno o nella pittura.
Dunque: se ce l’ho fatta io potete farcela anche voi.
Ovviamente l’apporto di Leone è stato determinante.
Si è divertito molto nei tre giorni del “progetto lavoretti con la pasta di sale”.

Della ricetta veloce della pasta di sale vi avevo già parlato qui si tratta di un segreto che fa risparmiare davvero molto tempo (in realtà giorni).

Ho capito tra l’altro che la ricetta, in realtà, non è rigida e può contemplare variazioni tra le proporzioni o gli ingredienti.
Questa volta, per esempio, avevo poca farina (ho utilizzato quella di mais che ho trovato in credenza) con aggiunta di amido di mais per integrare (che pure avevo al momento).
Se hai il Bimby (e simili) impastare la pasta di sale è un attimo.

Noi abbiamo sminuzzato il sale grosso riducendolo in polvere (“mamma perchè tutto questo fumo?” “No amore è il sale che è diventato una polvere finissima”) che avevamo in quantità .
Poi abbiamo optato per fare la pasta di sale colorata versando un cucchiaino di sbirulina (ce l’avevo ed ho notato che con poco ti inonda di verde) insieme al resto degli ingredienti.
In realtà sarebbe stato meglio farla sciogliere nell’acqua.

Sempre meglio far sciogliere il colore nell’acqua.

GLI INGREDIENTI DELLA PASTA DI SALE

Trovatevi una unità di misura (può essere una tazzina, un bicchiere, una tazza…) ed utilizzate quella per regolarvi con le quantità. Per il nostro lavoretto facile abbiamo utilizza solo:

3 ingredienti:

  • SALE
  • FARINA
  • ACQUA

Il sale deve essere polverizzato.
La farina può essere di qualunque tipo.
L’acqua può ospitare il colorante se si desidera una pasta di sale già colorata.
Per i colori si possono utilizzare quelli alimentari ma anche la tempera va benissimo.
Se volete, duque, nell’acqua sciogliete bene il colore che farà da base per la vostra pasta da modellare già colorata.

COME SI FA LA PASTA DI SALE

Dunque nel Bimby mettete tutti gli ingredienti con queste proporzioni

1 unità di sale polverizzato
1 unità di acqua tiepida
2 unità di farina


Come abbiamo detto per “unità” decidete voi cosa utilizzare (tazzina, bicchiere, tazza o altro) l’importante è che utilizzate sempre la stessa per misurare gli ingredienti.
Così le proporzioni sono perfette ma potrebbe darsi che l’impasto sia troppo liquido o troppo secco.
Niente paura.
Se liquido, aggiungete un cucchiaino alla volta di farina nel Bimby mentre è in funzione.
L’impasto deve staccarsi facilmente dalle pareti e formare da solo una massa morbida.
Se le pareti del Bimby sono pulite avete fatto un buon lavoro.
Se sono impastate e sporche dovete aggiungere altra farina.

Stesso discorso se volete utilizzare meno farina e più sale (cambiando le proporzioni).
Il risultato finale deve essere sempre lo stesso: pasta che si stacca dalle pareti del Bimby.
Ricordate, però, che se utilizzate più sale rispetto alla farina, la pasta sarà un pò più dura.
Sperimentate tutto e scegliete la formula che più vi piace..

PASTA DI SALE: RICETTA E LAVORETTI FACILI. LE NOSTRE PIANTINE GRASSE


Su una mensola in salotto erano venute a mancare (ahimè che tragedia!) due piccole piante grasse su quattro.
Il 50%… è una buona media?
Eppure avevo seguito il consiglio della fioraia: “signora queste se le deve dimenticare, non le annaffi mai”
Per carità, non sia mai…
Dimenticate, cancellate, mai più notate…
Eppure sono morte lo stesso!


Comunque quei due vasetti vuoti erano proprio brutti, così ho detto a Leone: “perchè non facciamo delle piantine grasse con la nostra pasta di sale?”
In pratica mini cactus di varie forme e varie tonalità di colori.
Per questo la nostra base di pasta è stata colorata di verde e poi dipinta ulteriormente.

Abbiamo cercato diverse foto di piante grasse e scelto quali “ricopiare”.
Leone si è occupato di suddividere la pasta, impastare, modellare.
Io ho pensato alle piccole rifiniture come ho potuto.
Una volta soddisfatti delle forme abbiamo fatto seccare la pasta di sale quasi del tutto nel forno a microonde.


Una volta raffreddata abbiamo inserito le punte degli stuzzicadenti per simulare le spine delle piantine.
Abbiamo fatto riposare per un giorno.
Poi abbiamo inumidito esternamente la pasta in quelle zone in cui si stava aprendo e spaccando.

PASTA DI SALE: RICETTA E LAVORETTI FACILI. COLORIAMO I NOSTRI CACTUS

Siamo poi passati alla fase della pittura.
Leone ha scelto con cura le tonalità di verde e colorato tutte le piantine con un primo strato delicato di acquerello.
Ci piaceva la sovrapposizione di strati trasparenti e diversi di verde.
Abbiamo fatto asciugare e poi un secondo strato di verde ed uno ancora.

Il terzo giorno è stato il giorno delle rifiniture e dei particolari.
Leone ha colorato i fiorellini e dato la mano di verde più scuro in alcuni punti ed io mi sono occupata dei puntini bianchi che simulano le altre spine.

Alla fine è venuto un lavoretto più che dignitoso.

Sulle mensole nessuno si è ancora accorto che due piantine grasse sono finte.
E’ un segreto tra me e Leone.

Non hanno bisogno di cure e di certo non si seccheranno!

Che cosa fare con i bambini? Lavoretti con la pasta di sale bellissimi!

0 Condivisioni
Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
0 Condivisioni
Condividi
Tweet
Pin