Pesce da evitare in gravidanza: ecco qual è

Pesce da evitare in gravidanza: ecco quale non mangiare

Qual è il pesce da evitare in gravidanza ? A cosa le future mamme devono fare attenzione?
La gravidanza è un momento delicatissimo per la donna bombardata da moltissimi stimoli psicofisici. Tra le primissime domande che una quasi mamma si fa è quella di capire se ci sono alimenti vietati in gravidanza.

Esistono cibi e alimenti proibiti in gravidanza, cioè che proprio non si possono mangiare?
Su questo mi sono documentata al tempo cercando di capire bene quali fossero le leggende metropolitane e le tradizioni che non avevano nulla di scientifico e cosa invece dicessero realmente i medici.

Ricorda che ci sono anche altri alimenti vietati in gravidanza.

Per quanto riguarda il pesce devi evitare tutto quello che viene servito crudo. Sono da evitare carpacci di ogni tipo, il pesce marinato o i frutti di mare non cotti (tipo ostriche)

PESCE DA EVITARE IN GRAVIDANZA

Pesce crudo (ad es. sushi), poco cotto o marinato

dunque deve essere evitato sempre da una donna incinta. Qui i rischi che si nascondono si chiamano Listeria monocytogenes e, se non adeguatamente congelato, Anisakis spp. Significa che il pesce deve essere surgelato e non solo congelato, cioè conservato ad una temperatura maggiore di -20 gradi centigradi.

Mai mangiarlo.
Se possibile lo si può cuocere molto bene e a lungo (alla piastra preferire il forno o la bollitura).
Il sushi? si salta.

Frutti di mare crudi (cozze e ostriche).

Stesso discorso di prima anche perchè qua i rischi aumentano e si aggiungono Salmonella spp., virus dell’Epatite A e Norovirus oltre gli altri pericoli legati all’inquinamento della zona in cui vengono pescati.
Occhio dunque.
Anche qui cuocere bene o per stare tranquille al 100% l’unica soluzione è: evitare.

Cibi pronti a base di pesce affumicato.

Qui bisognerebbe parlare a lungo. I cibi e gli alimenti pronti per il consumo sono trattati sempre con sostanze aggiunte che servono a dare maggiore sapore o a conservarli per un lungo periodo. Queste sostanze non fanno bene ed è meglio evitarle il più possibile.
In gravidanza il livello di attenzione dovrebbe alzarsi.
Il ministero della Sanità li sconsiglia per il pericolo di Listeria monocytogenes. Tra i prodotti più comuni e diffusi c’è il salmone affumicato che viene venduto in tutti i supermercati e spesso è ingrediente di altri cibi.
Controllare sempre con attenzione le etichette.

Ricorda che per una dieta sana in gravidanza è consigliabile consumare:

  • Alimenti freschi per mantenerne inalterato il contenuto di vitamine e minerali
  • Carni magre consumate ben cotte
  • Pesci tipo sogliola, merluzzo, nasello, trota, palombo, dentice, orata cucinati arrosto, al cartoccio, al vapore o in umido
  • Formaggi magri tipo mozzarella, ricotta, crescenza, robiola
  • Latte e yogurt, preferibilmente magri
  • Verdura e frutta di stagione, ben lavata, ogni giorno.
0 Condivisioni
Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
0 Condivisioni
Condividi
Tweet
Pin