Sviluppo psicomotorio da 3 a 6 mesi

Sviluppo psicomotorio da 3 a 6 mesi

Le principali tappe dello sviluppo del neonato nei primi mesi di vita

Oggi analizziamo in via generale lo Sviluppo psicomotorio da 3 a 6 mesi del neonato. Cosa in pratica dovrebbe essere in grado di fare.

I bambini si sviluppano con un ritmo individuale, e per questo non è possibile prevedere con esattezza quando acquisiranno una data capacità.


I medici ed i pediatri consigliano tuttavia di monitorare costantemente lo sviluppo cognitivo del bambino soprattutto nei primissimi mesi.
Questo al fine di capire se tutto procede bene se il neonato fa progressi e se è apprezzabile uno sviluppo psicomotorio del bambino.
Il Ministero della Salute ha redatto delle tabelle di massima che indicano lo sviluppo del neonato mese per mese da 3 mesi a 6 anni questo per dar modo a noi genitori di verificare un eventuale ritardo dello sviluppo psicomotorio del bambino.

Le tappe dello sviluppo del bambino che qui riporto devono essere considerate uno schema generale dei cambiamenti attesi durante la crescita.
Gli stessi pediatri ribadiscono spesso che lievi scostamenti da queste tabelle ministeriali non debbono procurare allarme.

Vi ho già parlato di come verificare e controllare eventuali problemi di sviluppo psicomotorio del neonato da segnalare subito al vostro medico curante.

Qui trovate, invece, la tabella relativa allo SVILUPPO PSICOMOTORIO 2-3 ANNI mentre qui la tabella dello SVILUPPO PSICOMOTORIO 6-12 MESI

Sviluppo psicomotorio da 3 a 6 mesi

Relazionale

Ricambia il sorriso dell’adulto (sviluppo del sorriso sociale).
Si diverte a giocare con gli altri e può dispiacersi se il gioco viene interrotto.
Aumenta la propria capacità espressiva sia con le espressioni facciali che con i movimenti del corpo

Motorio

Drizza la testa e il tronco quando si trova in posizione prona (a pancia sotto)
Sostiene la parte superiore del proprio corpo quando è sdraiato sulla pancia
Si piega sulle ginocchia quando i piedi sono appoggiati a una superficie stabile
Allunga le gambe e scalcia quando è sdraiato
Apre e chiude le mani
Porta le mani alla bocca

Linguaggio

Sorride al suono della voce delle persone care
Comincia a balbettare e a formulare spontaneamente dei suoni per gioco
Inizia ad imitare qualche suono
Si gira verso l’origine di un suono

Visivo

Si rivolge verso le persone che gli parlano
Segue i movimenti degli oggetti
Riconosce oggetti e persone familiari a distanza
Afferra e agita giochi con le mani (coordinazione viso-motoria)

23 Condivisioni
Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.
23 Condivisioni
Share23
Tweet
Pin